Cosa sono i friggitelli, i peperoni che non tutti conoscono

Ci sono ingredienti fantastici che molti non conoscono… e un esempio sono i friggitelli. Da non confondere con i friarielli (sono tutta un’altra cosa), i friggitelli non sono altro che un particolare tipo di peperone dolce, chiamati così perché solitamente fritti in un filo di olio extravergine di oliva.

La forma dei friggitelli inizialmente può spaventare (proprio perché ricordano quella di un peperoncino), ma basta un assaggio per scoprire un sapore dolce e delicato, perfetto così al naturale oppure come abbinamento per fantastici primi piatti.

Questa verdura è tipica dell’Italia meridionale, e spesso vengono confusi con i friarielli perché qui sono chiamati “peperoni friarelli”.

Diversamente dagli altri peperoni, i friggitelli possono essere cotti anche con il picciolo, così da poter essere mangiati con le mani. La buccia è leggermente increspata, sugosa e croccante, e di un colore verde pallido.

Ma il gusto non è l’unica cosa che rende i friggitelli così unici. Devi sapere infatti che contengono anche diversi amminoacidi, vitamina C (dal potere antiossidante) e fibre (utili per un corretto funzionamento dell’intestino).

Come usare i friggitelli in cucina

Come abbiamo detto poco fa, solitamente i friggitelli vengono fritti in poco olio extravergine di oliva, ma possono essere l’ingrediente segreto per molte altre ricette. Possono per esempio essere riempiti, usati per una dolce composta, usati nelle insalate insieme a della buona frutta fresca oppure diventare uno sfizioso ripieno per i panini.

Ma i friggitelli sono ottimi anche come condimento per primi piatti. Un esempio? Provali abbinati ad un po’ di salsiccia con le nostre Chicche di solo patate e acqua!